fbpx

Percorsi psicosomatici

percorsi psicosomatici, psicosomatica, mente e corpo

Topics

Cosa sono

La suddivisione tra mente corpo in realtà non esiste perché siamo un’entità psicosomatica in cui la fisiologia del corpo è influenzata e influenza i processi mentali e viceversa. I percorsi psicosomatici hanno lo scopo di ricreare i collegamenti tra mente e corpo per ritrovare salute e benessere in modo duraturo.

Qualsiasi forma di malessere, quindi, è psicosomatico e può avere una connotazione maggiormente mentale o fisica. Nel primo caso si parla di sofferenza e si usano prevalentemente strumenti psicologici nel secondo si lavora più sul corpo.

Di qualsiasi cosa tu stia soffrendo, sta coinvolgendo mente e corpo.

Cosa trattano

Condotti in collaborazione con i medici, i percorsi psicosomatici mirano a ricostruire il legame interrotto tra mente e corpo e restituire un senso di unità ed equilibrio alla persona.

  • Allergie
  • Alopecia
  • Gastrite
  • Cefalea
  • Cervicalgia (dolore cervicale)
  • Colon Irritabile, colite
  • Disturbi sessuali
  • Enuresi notturna
  • Fibromialgia
  • Insonnia
  • Orticaria
  • Acne
  • Ipertensione arteriosa
  • Obesità

Come avviene la valutazione

Il primo passo è avere una diagnosi medica del disturbo corredata da esami clinici che possano far chiarezza (per quanto possibile) sui meccanismi biologici.

A partire da questo la valutazione si divide in due fasi: una che è molto simile alla valutazione psicologica, la seconda si basa su test somatici manuali, non invasivi che serve a creare una mappa di tipo postulare, nutrizionale ed energetica per ricontestualizzare il disturbo psicosomatico osservando come impatta sull’intero sistema somatico.

Nei casi più complessi si costituisce un equipe in cui vengono coinvolti naturopata e osteopata che approfondiranno la valutazione rispettivamente attraverso un check-up generale dell’organismo, eventualmente indagando anche eventuali intolleranze alimentari e con un’analisi del funzionamento viscerale e posturale più approfonditi.

Durante i percorsi psicosomatici, l’equipe sarà in contatto costantemente per progettare i trattamenti e monitorare i cambiamenti.

Trattamento

Ai colloqui psicologici si aggiungono sedute sul corpo che possono essere di tipo psicosomatico, osteopatico o naturopatico. Il trattamento ha diversi scopi:

  1. Dare nuova linfa vitale al corpo che spesso è in una fase di esaustione rendendo difficoltose le normali attività quotidiane (anche attraverso l’uso di rimedi naturali o tecniche osteopatiche).
  2. Fornire un senso all’evento patogeno e costruire un progetto di cura.
  3. Reinserire il disturbo (che spesso viene vissuto come qualcosa di estraneo e che si presenta improvvisamente e senza motivo) come parte integrante di sé sia a livello psicologico sia sul piano somatico.
  4. Aiutare il paziente a gestire il disturbo individuando fattori scatenanti, gli elementi aggravanti e i possibili rimedi.
  5. Insegnare a interpretare correttamente le sensazioni corporee evitando l’attribuzione di significati scorretti con la conseguenza di cercare rimedi in un’area inappropriata (ad esempio capita spesso che le persone si sentano spossate ma non sappiano individuare se si tratta di un sovraccarico emotivo, di un’indisposizione fisica o di entrambe le cose).
  6. Fornire tecniche di auto trattamento (psicologico e somatico) per gestire il sintomo in fase acuta.
  7. Supportare psicologicamente la persona aiutandola a riconoscere gli aspetti emotivi e relazionali che contribuiscono ad alimentare il disturbo.

Prova il test!

Scopri il tuo livello di stress e i tuoi punti di resistenza.

Scarica gratuitamente il test cliccando sul pulsante qui sotto!

Bibliografia essenziale

Open chat
Invia un whatsapp!
Ciao, ti contatto per il seguente motivo...